fbpx
Back to top

Laboratorio di Città Corviale come piattaforma di sperimentazione di pratiche di place-making

Di Sara Le Xuan, consulente senior di a|place

Dopo alcuni di anni di collaborazione con il Laboratorio di Città Corviale, proviamo a mettere in fila alcune questioni che ci hanno accompagnato lungo questo percorso, ancora non concluso e giunto ad una fase cruciale del suo sviluppo.

Il seguente contributo restituisce, in particolare, un percorso di ricerca-azione che interessa la Piazzetta delle Arti e dell’Artigianato a Corviale: ideato e sviluppato dal Laboratorio di Città Corviale in collaborazione con Avanzi, è il risultato di una miscela di attività situate all’interno del processo di rigenerazione urbana e di interazione con i soggetti locali.

Il Laboratorio di Città Corviale, sta curando e accompagnando, da oltre quattro anni, un programma regionale di rigenerazione urbana che interessa il quartiere di edilizia residenziale pubblica localizzato nella periferia sud-ovest di Roma.

L’osservazione dei fenomeni in corso nella Piazzetta e le pratiche di place-making implementate vengono affrontante con uno sguardo locale, ma provano, al contempo, a trattare questioni di interesse più ampio.

Oltre ad una dimensione di riqualificazione strutturale del patrimonio pubblico, crediamo che sia necessario supportare questo tipo di processi attraverso la cura della dimensione “immateriale” degli interventi: in questi anni sono stati intercettati, “dal basso”, diversi temi: dalla necessità di una nuova narrazione per il quartiere, alla valorizzazione delle risorse già presenti, fino al riconoscimento delle capacità e competenze delle comunità locali per la cura e la gestione dei beni comuni.

Leggi qui l’articolo.

Per ulteriori approfondimenti si rimanda al sito web e alle pagine Facebook e Instagram del Laboratorio di Città Corviale.

Immagine in copertina: Capibara Lab.

d
Follow us