fbpx
Back to top

L'Osservatorio

Le imprese private sono tra i maggiori generatori di valore – economico, ambientale e sociale – e di impatti, positivi e negativi. La tutela e la promozione dei Diritti umani passa dunque anche da loro: ne è una conferma la proposta di una Corporate Sustainability Due Diligence Directive, la direttiva europea che stabilisce per le imprese la responsabilità degli impatti negativi connessi alle loro attività e l’obbligo di integrare un sistema di due diligence all’interno della governance aziendale.

Da qui nasce in Avanzi l’idea di promuovere un Osservatorio permanente sulle politiche e strategie delle imprese in materia di Diritti umani (OIIDU), per aumentare il livello di conoscenza e di consapevolezza sul tema, la diffusione di buone pratiche e la creazione di reti.

Attraverso la sua attività di ricerca, l’OIIDU monitora la situazione nazionale, mettendo a disposizione del sistema imprenditoriale un hub di informazioni pubbliche su approcci, criticità, buone pratiche e casi studio che confluiscono nella pubblicazione di un Report annuale.

Imprese e Diritti Umani. Un sistema in movimento verso la Direttiva UE

Impresa e Diritti Umani: a che punto siamo?

«Qualche segnale si intravvede. Sarà perché l’approvazione della direttiva sulla due diligence è imminente, sarà perché gli investitori cominciano a fare domande via via più pertinenti, sarà perché, in generale, l’importanza delle questioni di sostenibilità è sempre più percepita tra le imprese, il sistema si sta mettendo in moto».

Questo l’incipit del secondo Report di indagine dell’OIIDU: un “hub” di informazioni pubbliche sul rapporto tra Imprese e Diritti Umani, frutto di un anno di analisi e ricerca su un campione di 50 società italiane (di cui 40 quotate e 10 grandi imprese non quotate).

Il Laboratorio di pratica e Capacity Building

L’Osservatorio non è solamente uno strumento descrittivo, ma anche un laboratorio di innovazione: uno spazio all’interno del quale le informazioni raccolte vengono utilizzate non solo per favorire un confronto tra operatori volto al miglioramento delle pratiche ma anche per alimentare un dibattito pubblico basato su evidenze.

Con questo obiettivo abbiamo progettato il primo Laboratorio di pratica e Capacity Building per le imprese sui temi dei Diritti umani.

Il percorso

Il Laboratorio di pratica e Capacity Building è pensato per aumentare il livello di consapevolezza e di competenze all’interno delle imprese.

Il percorso promuove il dialogo e il peer learning, attraverso webinar formativi con esperti del settore, workshop per entrare nel merito dell’applicazione di principi e incontri di riflessione su temi di frontiera o situazioni di crisi relative ai Diritti umani.

Il laboratorio si declina in quattro cluster tematici:

Principali riferimenti internazionali in tema di Diritti umani

Contenuti della nuova Direttiva UE - come prepararsi efficacemente ai futuri obblighi

Il processo di due diligence sui Diritti umani - caratteristiche, sfide e opportunità

L’integrazione dei Diritti umani nei processi aziendali, dal procurement alla gestione del personale

I destinatari

Il percorso è rivolto a tutte le imprese che intendono alzare l’attenzione sul tema dei Diritti umani, in risposta alle aspettative della società civile, all’evoluzione della normativa europea e in linea con i riferimenti internazionali esistenti.

La partecipazione agli incontri è aperta a differenti funzioni aziendali (sostenibilità, legale, risorse umane, compliance, ecc. ), con l’obiettivo di creare linguaggi e scopi condivisi sul tema dei Diritti umani.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull’Osservatorio?

News

Imprese e Diritti Umani. Un sistema in movimento verso la Direttiva UE

Leggi la 2° edizione del Report di indagine dell'OIIDU, l'Osservatorio permanente nato su iniziativa di Avanzi per promuovere e indagare...
Read More
Imprese e Diritti Umani. Un sistema in movimento verso la Direttiva UE
d
Follow us