fbpx
Back to top
Cascina Roma Creative Hub

San Donato: come nasce un Creative Hub

Di Linda Cossa, head di a|place

Cascina Roma Creative Hub è il nuovo community hub di San Donato Milanese. Un luogo di produzione e sperimentazione culturale, con spazi dedicati al lavoro e alla formazione, pensato per promuovere innovazione e coesione sociale.

Era il 2017 quando “Segnali di Futuro” faceva tappa a San Donato Milanese, mostrando alla città buone pratiche di innovazione sociale dal basso. E la location più adatta per incontrare il territorio non poteva essere che Cascina Roma, luogo simbolico per le comunità locali, eletto polo culturale e artistico cittadino.

Solo un anno dopo abbiamo iniziato a ragionare con l’Amministrazione comunale su come valorizzare proprio Cascina Roma, avviando un percorso di attivazione che ha visto le comunità locali protagoniste del processo di valorizzazione e sviluppo, secondo un approccio di co-progettazione.

Per Avanzi è stato un percorso di accompagnamento improntato alla co-creazione che, fin da subito, ha guardato al futuro: è stato lo strumento per costruire una coalizione di soggetti interessati a lavorare su un nuovo modello funzionale e gestionale per lo spazio. Nelle strategie dell’amministrazione la vocazione di Cascina Roma era chiara, doveva però trovare radicamento nel territorio e rafforzare il suo legame con le realtà che vi operano. In questo senso la costruzione di una coalizione di soggetti che avessero energie da dedicare ed investire nella gestione di questo spazio era obiettivo prioritario.

Da qui siamo ripartiti, dopo aver definito il progetto per Cascina Roma e dopo aver individuato la prospettiva della co-gestione come la più fertile, in un contesto caratterizzato da un tessuto associativo vivo e capace, e da un’Amministrazione ambiziosa che accetta (e lancia) molte sfide.
In questa nuova prospettiva anche il ruolo di Avanzi è mutato: da attività consulenziale di accompagnamento a parte integrante del processo e soggetto attivo della rete, uno di quelli che la Responsabile dei Servizi alla Collettività del Comune di San Donato chiama “gli amici di Cascina Roma”, che crede in Cascina Roma e ne riconosce le potenzialità.

Nasce così Cascina Roma Creative Hub e non in modo casuale: questi ultimi due anni, successivi alla fine del lavoro di accompagnamento, hanno visto un incessante tentativo di realizzare concretamente quanto progettato, alla ricerca di occasioni che consentissero di sperimentare e implementare gli esiti del percorso di co-progettazione.

L’Avviso “Fermenti in Comune” è stata l’occasione che cercavamo: finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche Giovanili e da ANCI, erogava un contributo a proposte progettuali di protagonismo giovanile per il rilancio dei territori. Avevamo uno spazio bello e apprezzato dalla comunità in cui realizzare un progetto interessante e ricco, esito di un lungo percorso di progettazione collettiva; un’associazione giovanile piena di energia, con tante competenze e capacità da mettere in gioco; un’Amministrazione comunale che crede molto in Cascina Roma e nella cultura come dispositivo di innovazione e coesione sociale; e poi c’eravamo noi di Avanzi, con competenze in materia di valorizzazione e gestione di spazi, per vocazione contrari alle consulenze ‘mordi e fuggi’, quelle in cui la consulenza è solo un dirti cosa fare, per poi passare a un altro progetto.

Per questo abbiamo candidato un progetto – con capofila il Comune di San Donato Milanese in partenariato con Avanzi e l’Associazione giovanile Sando Calling – che si è posizionato al dodicesimo posto in graduatoria ed è stato ammesso a finanziamento tra le quasi 250 proposte sul territorio nazionale per quanto riguarda i comuni di media dimensione. Un progetto consistente del valore di € 176.440 di cui € 119.940 di finanziamento ANCI e un cofinanziamento dei partner pari a € 56.500, per costruire il futuro di Cascina Roma come community hub a vocazione culturale e creativa.

Il progetto è stato avviato a inizio settembre, con l’inaugurazione dello spazio il 10 dicembre e conclusione prevista a fine agosto 2022: nei prossimi 9 mesi ci attende una interessante fase di start up del Creative Hub, utile a dare avvio ad una nuova stagione di Cascina Roma.

Cascina Roma Creative Hub vuole essere un nuovo centro di fruizione, produzione e sperimentazione, culturale e creativa, un centro polifunzionale per e della città. Un luogo che pone la cultura e la partecipazione al centro del cambiamento, promuovendo nuove forme di interazione tra le comunità locali e lo spazio (del) pubblico.

Il progetto ha come finalità:

  • favorire l’attivazione diretta dei giovani in attività di progettazione, formazione, produzione culturale e creativa, ma anche dal punto di vista della gestione di un community hub;
  • valorizzare il patrimonio culturale attraverso la promozione dell’arte, della cultura, della creatività;
  • generare occasioni di aggregazione, formazione e lavoro;
  • valorizzare Cascina Roma, edificio pubblico di valore storico-architettonico, sperimentando un modello di gestione collettiva.

Per perseguire questi obiettivi Cascina Roma Creative Hub propone un percorso di apprendimento reciproco, di sviluppo di nuove competenze e di co-design sui temi del community management. Finalizzato ad apprendere come si gestisce in modo collettivo un bene comune, il percorso “sperimenta facendo” un modello funzionale e gestionale per Cascina Roma. Parallelamente, mette in campo azioni ed attività che consentono di definire il sistema di offerta del Creative Hub e al contempo di sperimentare e validare il modello funzionale e gestionale da consolidare in seguito al progetto.

Cascina Roma Creative Hub vuole configurarsi come un ecosistema fluido e dinamico che promuove reti di scambi e di significato, favorendo l’inclusione, il protagonismo e la costruzione di un senso condiviso; uno strumento per promuovere lo sviluppo del territorio e la coesione sociale attraverso la cultura e la creatività.

All’interno dell’Hub trovano spazio mostre ed esposizioni, un coworking, un’emeroteca, sale riunioni e sale eventi, progetti culturali e di formazione, servizi per la cittadinanza.

d
Follow us